Un secolo di Papi della pace in tempi di guerra

Vatican News

Vatican News

Da “l’inutile strage” di Benedetto XV a “La guerra è una pazzia” di Papa Francesco passa poco più di un secolo ma molto meno in termini di coerenza di insegnamento: ogni conflitto è una barbarie contro l’uomo e contro Dio. Mentre missili e cannoni tuonano in Ucraina un convegno in programma a Roma nel pomeriggio del 22 giugno, all’Istituto Maria Santissima Bambina, mette in luce come gli ultimi cento anni abbiano visto i Pontefici, costretti loro malgrado a fare i conti con le guerre, schierati sul fronte della pace e della riconciliazione.

Gli interventi

E “Papi per la pace in tempo di guerra. Da Benedetto XV e Pio XII a Francesco” è il titolo dell’incontro organizzato dal Comitato Papa Pacelli – Associazione Pio XII in occasione della pubblicazione dell’ultimo libro di Papa Francesco “Contro la guerra. Il coraggio di costruire la pace”. Tra gli interventi, oltre a quello di Emilio Artiglieri, presidente del Comitato, sarà il cardinale Dominique Mamberti. Tenere la relazione principale sul tema. Al prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica seguiranno altre disamine, tra cui quella del direttore dell’Archivio Storico della Segreteria di Stato vaticana (sezione “Rapporti con gli Stati”) Johan Ickx – che presenterà un primo bilancio storiografico dopo l’apertura degli Archivi Vaticani – mentre il direttore editoriale dei media vaticani Andrea Tornielli rifletterà su “Realismo evangelico: le ragioni della pace negli interventi di Papa Francesco”.