Papa Francesco a Trieste, pubblicato il programma ufficiale

Vatican News

Francesco sarà domenica 7 luglio in visita nel capoluogo giuliano, a conclusione delle Settimane Sociali dei Cattolici in Italia. Previsto un incontro al Centro Congressi “Generali”, l’incontro con migranti, rappresentanti ecumenici, accademici e disabili, la Messa in Piazza Unità d’Italia

Vatican News

Ci saranno anche incontri ecumenici e con un gruppo di migranti e malati a scandire la visita di Papa Francesco a Trieste della prossima domenica 7 luglio. Visita di meno di cinque ore che concluderà la Settimana sociale dei cattolici in Italia, appuntamento della CEI a cadenza pluriennale che vuole approfondire e rilanciare il messaggio sociale cristiano e guidare l’azione dei credenti nel mondo del lavoro.

L’arrivo

A Trieste, dopo il decollo dall’eliporto vaticano alle 6.30 – si legge nel programma diffuso oggi dalla Sala Stampa vaticana – il Pontefice arriverà alle 8 nel Centro Congressi “Generali Convention Center”. Francesco sarà accolto dal presidente della CEI, il cardinale Matteo Maria Zuppi, da monsignor Luigi Renna, arcivescovo di Catania e presidente del comitato organizzatore delle Settimane Sociali, e dal vescovo Enrico Trevisi. Insieme a loro anche il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga; il prefetto di Trieste, Pietro Signoriello; il sindaco Roberto Dipiazza, e Philippe Donnet, amministratore delegato di “Generali”.

Il discorso al Centro Congressi

Nello stesso Centro si terrà un appuntamento con i congressisti. Dopo il saluto del cardinale Zuppi e l’introduzione di monsignor Renna, il Papa pronuncerà un discorso. Al termine, mentre i congressisti si trasferiranno a Piazza Unità d’Italia, il Papa incontrerà brevemente alcuni gruppi distinti: rappresentanti ecumenici, esponenti del mondo accademico e di un gruppo di migranti e disabili.

La Messa in Piazza Unità d’Italia

In auto scoperta, alle 10, Papa Francesco partirà dal Centro Congressi per trasferirsi in Piazza Unità d’Italia, dove alle 10.30 è preveista la concelebrazione eucaristica, a cui seguirà la recita dell’Angelus. Prima della benedizione conclusiva, ci sarà il ringraziamento del vescovo Trevisi. 

Quindi alle 12:30 è fissato il decollo dal Molo Audace di Trieste, con atterraggio all’eliporto del Vaticano alle ore 14.