Mons. Russo apre l’incontro “Le realtà ecclesiali, segno di speranza”

News

Sarà il Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, mons. Stefano Russo, ad aprire i lavori dell’incontro “Le realtà ecclesiali, segno di speranza” che si terrà online sabato 18 luglio, dalle 9.30 alle 12.30. L’appuntamento, promosso dalla Consulta Nazionale delle Aggregazioni Laicali, vuole essere l’occasione per interrogarsi, in una prospettiva di futuro, sul modo di essere Chiesa in tempo di pandemia, nella consapevolezza che solo attraverso una sinodalità concretamente vissuta le diverse realtà della Chiesa italiana potranno essere al servizio della società, offrendo il proprio contributo per affrontare i problemi economici, sanitari ed educativi.

“In una stagione inedita come quella che stiamo vivendo, è quanto mai necessario che i laici si impegnino e siano parte attiva nella costruzione del bene comune per il Paese”, afferma mons. Russo. “Consapevoli dell’urgenza di iniziare processi più che possedere spazi, come chiede papa Francesco nell’Evangelii Gaudium, le diverse realtà laicali – sottolinea il Segretario Generale della Cei – sono chiamate ad essere sale della terra in ogni ambito della società”.

Al dibattito interverranno Giuseppe Notarstefano, vicepresidente Adulti di Azione Cattolica, Mario Landi, coordinatore nazionale del Rinnovamento nello Spirito, Roberto Fontolan, direttore del Centro internazionale di Comunione e Liberazione, Rosalba Poli e Andrea Goller, responsabili nazionali del movimento dei Focolari, Adriano Roccucci, responsabile italiano della Comunità di Sant’Egidio, insieme ad alcuni rappresentanti del Forum Associazioni Familiari, Retinopera, Scout d’Europa, FUCI, Incontro Matrimoniale, MEIC e UCID. Le conclusioni sono affidate a Maddalena Pievaioli, segretaria generale della CNAL, e a mons. Vito Angiuli, presidente della Commissione episcopale per il Laicato.

 Il video-incontro si svolgerà sulla piattaforma Zoom: per partecipare, è necessario prenotarsi alla mail cnal@chiesacattolica.it. Sarà possibile seguire in diretta sul canale YouTube cittanuovatv.