Il Papa riceve in udienza il presidente della Repubblica di Fiji

Vatican News

Vatican News

È durata 25 minuti l’udienza concessa questa mattina da Papa Francesco, nel Palazzo Apostolico, al presidente della Repubblica di Fiji, Ratu Wiliame Maivalili Katonivere, il quale ha poi incontrato il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, accompagnato da monsignor Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali.

I colloqui

“Nel corso dei cordiali colloqui in Segreteria di Stato – informa un comunicato della Sala Stampa vaticana -, ci si è soffermati su alcune tematiche di carattere regionale, particolarmente sull’urgente questione dei cambiamenti climatici, sulla sua dimensione umanitaria e sulla necessità di un maggiore impegno per salvaguardare la casa comune”. “Sono stati rilevati, inoltre – prosegue la nota -, i buoni rapporti esistenti tra la Santa Sede e le Fiji e il contributo della Chiesa cattolica alla vita e allo sviluppo del Paese”.

I doni

Al momento dello scambio dei doni, Katonivere ha regalato al Papa una piccola “Ibe Kuta” (stuoia di canna) incorniciata, realizzata a mano con canne finemente intrecciate, provenienti dalle zone umide di Macuata, una delle province delle isole Fiji. Queste “zone umide”, è spiegato su una targa, “sono minacciate dal cambiamento climatico, dal pascolo eccessivo e dagli incendi incontrollati e devono quindi essere protetti”. La “Ibe Kuta”, realizzata dalle donne artigiane di Macuata, è più delicata e preziosa della stuoia standard delle isole Fiji, esibizioni ed è riservata a personalità di alto rango. I sofisticati intrecci dei disegni intricati sono unici e non possono essere duplicati rendendoli quindi molto speciali. Francesco ha ricambiato con un ramoscello di ulivo in bronzo, il Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2022, i documenti del Magistero e il libro Lev sulla Statio Orbis del 27 marzo 2020.