Haiti: liberato uno dei rapiti. Contatti con i sequestratori

Vatican News

Giancarlo La Vella – Città del Vaticano

Un riscatto di 50 mila dollari, scrive il giornale haitiano, sarebbe stato già pagato ai rapitori, per il rilascio del gruppo, composto da 5 sacerdoti, 2 suore e 3 parenti di uno dei religiosi. Sabato, contro ogni previsione, la banda, chiamata 400 Mawozo, ha liberato un ostaggio. Si tratta di una donna anziana in cattive condizioni di salute. La donna avrebbe precisato che gli ostaggi, legati mani e piedi, sono tenuti in un bosco in condizioni molto precarie. La notizia è stata ripresa dall’agenzia Fides.

Manifestazioni e preghiere per i rapiti

Dalle ultime notizie locali, continua l’agenzia Fides, si apprende che dopo questo rilascio, i rapitori non sarebbero più entrati in contatto con i padri di Saint-Jacques, la congregazione di cui fanno parte i religiosi e a cui le autorità hanno affidato il compito di condurre trattative con i sequestratori. Grande la solidarietà espressa ad ostaggi e parenti dalla popolazione haitiana che ha dato vita a manifestazioni e veglie di preghiera, ma forte anche la protesta contro l’insicurezza che ha colpito Haiti già da molti mesi.