Francesco ricorda le vittime di Plymouth, “vincere il male con il bene”

Vatican News

VATICAN NEWS

Un uomo col fucile, dove è assurdo che vi sia una persona armata, l’irruzione in una casa e poi di nuovo in strada e in pochi istanti cinque vite stroncate, compresa una mamma e la sua bimba, e compreso l’assassino, un ventenne appartenente a un cosiddetto gruppo d’odio chiamato “Incel”. La tragedia consumatasi in un quartiere popolare del porto di Plymouth, in Inghilterra, lo scorso 13 agosto, è stata al centro della celebrazione dei vespri presieduta nella serata di ieri dal vescovo della città britannica Mark O’ Toole, nella cattedrale di Santa Maria e San Bonifacio, dove per l’occasione è stato recapitato un telegramma del Papa.

Nel testo, firmato dal cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, Francesco chiede di esprimere la sua vicinanza spirituale ai partecipanti alla commemorazione, pregando per le vittime e per i loro familiari. “Cristo Redentore – si legge nel telegramma – conceda a tutti la forza di rinunciare alla violenza e di vincere il male con il bene”.