Francesco: “Pace per la martoriata Ucraina, oppressa dalla brutalità della guerra”

Vatican News

Salvatore Cernuzio – Città del Vaticano

Non è mancato anche oggi, come in ogni udienza generale, Angelus e intervento pubblico, il pensiero di Papa Francesco per la “martoriata Ucraina”, per la quale ha chiesto preghiere affinché la pace prevalga sul conflitto che, dal 24 febbraio, sta mietendo morte e distruzione.

Luce e conforto

“Il Bambino di Betlemme vi doni la sua luce e il suo conforto”, ha detto Francesco, durante i saluti ai fedeli italiani riuniti per l’appuntamento del mercoledì in Aula Paolo VI. Da qui, l’invocazione al Signore:  

Egli conceda alla martoriata Ucraina, oppressa dalla brutalità della guerra, il sospirato dono della pace.

“Consolazione ai cuori turbati dalla guerra”

Già nel saluto ai fedeli polacchi, il Papa aveva citato il conflitto in Ucraina. “L’amore di Dio che si è rivelato a Betlemme porti la consolazione ai nostri cuori, turbati dal dramma della guerra in Ucraina e in altre parti del mondo”, ha detto. “Ricordiamo che nella storia dell’umanità l’ultima parola spetta a Dio, perché ‘tutto appartiene all’amore’”, ha aggiunto il Pontefice, inviando la sua benedizione a tutte le “famiglie polacche e ucraine che si trovano attualmente nella vostra Patria”.